Di mamme, di figlie e di asteroidi

Posto che una pubblicità coglie nel segno quando se ne parla è indubbio che la recente pubblicità del Buondì Motta sia un vero caso di successo. Potremmo addirittura definirlo un crack, un boom, insomma ha colto il bersaglio. Anche troppo, a dire il vero.

Perché ovviamente si sono subito alzate le polemiche per il presunto cattivo gusto della situazione: moralisti, psicologi, associazioni familiari, è stata una vera e propria levata di scudi. Il profilo Facebook della Motta è stato subissato di critiche, anche molto violente, che chiedevano a gran voce di ritirare lo spot. Sono tornati fuori quegli argomenti sui limiti che dovrebbe avere una comunicazione televisiva, cosa è lecito e cosa no, censura e libertà di espressione. Temi già trattati, anche in questo minchionissimo blog, a proposito ad esempio della satira (Aridatece il Minculpop).

In questa situazione però io mi domando una cosa: è giusto far morire così una mamma davanti alla propria figlia che ti sta appena chiedendo “una merenda leggera, ma decisamente invitante, che possa coniugare la mia voglia di leggerezza e golosità“? E dai, su! Al limite allora, se proprio dovevate, io l’asteroide l’avrei fatta cadere sulla bambina scassaminchioni!

Annunci

14 thoughts on “Di mamme, di figlie e di asteroidi

  1. Ti ho cliccato un “mi piace”, ma a dire il vero la pubblicità in questione io non l’ho ancora vista, ne ho letto in tanti blogs in questi giorni, sempre con critiche negative, sarà che guardo troppo poco la TV? Adesso mi sono incuriosita e devo cercare di vederla. Ma mi sembra da cretini stare lì ad aspettare che la trasmettano. E non mi manca affatto vedere la televisione. Beh, vedremo, intanto mi fido delle tue parole! Ciao, Romolo, buon pomeriggio. 😀

  2. Ci sono pubblicità peggiori con malcelati messaggi di natura ideologica; questa contiene un’ironia un po’ greve ma l’ironia è sempre più difficile da cogliere dove tutti si prendono troppo sul serio.

  3. Bellissima immagine di famigliola moderna, ricca e felice … Tutti facciamo colazione nel parco, con tavole imbandite, la mattina! Hahahaha 😀 😀 😀 Sinceramente non capisco tutto questo scalpore, mi sembra solo una pubblicità un po’ insulsa, e magari la Motta, per realizzarla, ci ha pure speso un sacco di soldi! Mi ha fatto proprio ridere di gusto. Grazie mille per aver rallegrato il mio pomeriggio. ❤ 😀 ❤

  4. Ommadonna! Aridaje con le Associazioni dei Genitori Bizzochi. Censurare questa pubblicità? Io allora sono perseguibile ai sensi del codice penale perché immagino di radere al suolo il Mulino Bianco e tutta la sua famigliola, che si alza tutta pettinata e ha il tempo di fare una colazione pantagruelica anche se abita in culo al mondo in campagna. Mi immagino un’inondazione di olio di palma tipo Giudizio Universale.

  5. Hai avuto il merito di farmi prendere la briga di fermarmi, cliccare sul link e vedere il video dall’inizio alla fine per arrivare poi alla tua stessa conclusione! 😂

  6. ” E dai, su! Al limite allora, se proprio dovevate, io l’asteroide l’avrei fatta cadere sulla bambina scassaminchioni!”…

    BRAVISSIMO, non l’avessi scritto tu l’avrei fatto io.

    per secoli, millenni, il mondo si è evoluto, ha conquistato mete impensabili e raggiunto traguardi incredibili (certo c’è ancora molto da lavorare), il tutto educando i figli con mappini sul coppino e scarpate nel culo, punizioni severe e regole ferree… da quando hanno iniziato a diffondersi nuove concezioni educativo/formative, da quando esistono miriadi di associazioni che tutelano i minori, da quando qualcuno ha stabilito che il mondo ruota intorno a loro, da quando qualcuno ha figliato GARANTI come fossero conigli, da quando si ammorba l’apparato riproduttivo delle masse facendo la punta al belino anche a brillanti e spiritose pubblicità… i bambini, i ragazzini, gli adolescenti sono diventati piccoli mostri, maleducati, irrispettosi, cacacazzi, teppistelli certi di rimanere impuniti, piccoli aguzzini che fanno enormi danni… complimenti alle menti lungimiranti (si fa per dire) e soprattutto a quei genitori moderni che considerano i “vaffanculo” dei figli a loro indirizzati “evolute forme di comunicazione”.

    chiedo scusa per la prolissità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...