Le parole sono importanti!

L’avrete intuito, io sono uno di quelli a cui piace parlare. Credo fermamente nella forza delle parole, sono convinto nella possibilità di poter spiegare, argomentandole, le proprie ragioni. Così come sono altrettanto convinto della necessità di ascoltare le parole degli altri. Sono sicuro che ci sia sempre un aspetto che ti sfugge, una prospettiva che non avevi visto o che non avevi previsto. Per questo è importante parlare, spiegarsi, assumersi la fatica di provarci, senza dare nulla per scontato, per già detto. Provarci e riprovarci. Sì, costa fatica. Ma se vuoi cogliere entrambi i lati della storia è inevitabile.

Altre volte però bisogna anche saper tacere. Perché se parli fai peggio. E devi andare contro la tua natura,  devi stravolgere il tuo modo di pensare, il tuo modo di essere. Senti le sinapsi che vorticano nella mente, parole che irrompono nella gola, ma sai anche che non devi permettergli di uscire. Le rivomiti dentro di te perché quella è la scelta giusta.

Le parole sono importanti, come diceva Nanni Moretti. Sono importanti i contenuti, ma sono anche più importanti le parole, il momento in cui si dicono, il modo in cui si dicono. Per questo parlare a vanvera a volte è peggio che non parlare. Restando in tema di citazioni, come diceva Lincoln, “meglio tacere e sembrare stupidi che parlare e togliere ogni dubbio”.

Meglio tacere, anche per mettere in salvo le parole già dette o quelle che dovremo diremo, nei modi e nei tempi giusti. Altrimenti c’è anche il rischio di passare per coglioni.

IMG-20140818-WA000

 

In sottofondo un Phil d’annata!

Annunci

15 thoughts on “Le parole sono importanti!

  1. Sei super-prolifico! Comunque è vero… le parole sono importanti. I contenuti anche… ma se espressi a schifo, perdono efficacia. Perciò diventa tutto un gioco di contenitore-contenuto. Un sapere se tenere bene il contenitore (le parole) o il contenuto (= il pensiero che si vuole esprimere). Riuscire ad architettare il perfetto equilibrio diventa l’apice della giornata.

  2. Potrei aggiungere che a volte a non parlare… si fa meno fatica!
    Ma forse è una pigrizia tutta mia 🙂

  3. E soprattutto: meglio un silenzio sereno, di un dover parlare a tutti i costi per riempire un vuoto. Io nei miei silenzi, a volte, sto meglio che non in mezzo ad un inutile chiacchiericcio continuo

  4. Sicché, carissimo, ho scelto questo tuo post per ringraziarti dei tuoi complimenti di circa 240 giorni fa.
    Non si dica mai che non rispondo.

    Ecco, magari sui tempi ci possiamo lavorare. (-.-)’
    Ma del resto.. ho trovato traffico..

    Sicché ..

  5. Pingback: Ogni limite ha una pazienza e talvolta anche un vaffanculo ha un suo perché « Viaggi ermeneutici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...