Santi, Poeti, Navigatori

Viva l’Italia, l’Italia del 12 dicembre,
l’Italia con le bandiere, l’Italia nuda come sempre,
l’Italia con gli occhi aperti nella notte triste,
viva l’Italia, l’Italia che resiste

Ma sì, dai in fondo ce la faremo anche stavolta. Nonostante un governo che non c’è, ma in fondo il Belgio sono anni che non ha un governo.

E sì, ce la faremo, nonostante Berlusconi. In fondo perché no, ce l’ha fatta  l’America con Nixon, Reagan e George Bush J.

Ce la faremo, nonostante  la mafia e la camorra. In fondo il Giappone c’ha la Yakuza.

Dai su ce la faremo, nonostante i giovani non trovano lavoro, ma anche all’estero mica è facile. In fondo si lamentano persino in Germania.

Ce la dobbiamo fare, anche se le adolescenti si prostituiscono e le madri, invece di vigilare, danno consigli e i padri invece di dare ceffoni danno i cellulari (alle amiche delle figlie). Ma perché in Francia non sono stati travolti da scandali sessuali e in Inghilterra non c’è la più alta percentuale di baby mamme?

Ce la faremo

Nonostante Paolini

Ecco

Paolini

Cazzo, Paolini ce l’abbiamo solo noi.

Paolini. Il disturbatore distributore di profilattici anti pedofilia che girava film pedopornografici. La metafora più azzeccata di questo Paese che sta sprofondando fra il ridicolo e il tragico. Perché come diceva Flaiano, da noi la situazione è sempre grave. Mai seria

Annunci

8 thoughts on “Santi, Poeti, Navigatori

  1. Singolare Italia dove da mesi il Parlamento fa melina per un senatore che dovrebbe essersi già dimesso e che ha infettato la società a tal punto da rendere normale l’idea che ragazzine quindicenni possano giocare a far sesso. Dove – lo dico per dolente esperienza personale – sta diventando normale che i ragazzi a scuola, nell’esigere il giusto e doveroso rispetto dai professori nel modo di rivolgersi a loro – non ne diano altrettanto, ma trascorrano mattinate giocando coi cellulari donati dai padri-amiconi e con la borsetta dei trucchi donata dalle madr-amiche-sorelle maggori, rispondendo male o quantomeno picche ai richiami dei docenti che più che docenti sembriamo ormai baby sitter o sconfitti in partenza domatori di leoncini indomiti. Italia dove i “fratelli” sotto la bandiera della categoria di cambiamento vogliono far passare la non abolizione del reato di clandestinità, offesa dei diritti umani nel mondo.

  2. La situazione scolastica è avvilente, purtroppo. Però dai Anto! Se anche una come te si arrende è la fine! Dai, ce la faremo…nonostante anche Paolini

  3. Lo diceva anche il Sommo Poeta….
    Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave sanza nocchiere in gran tempesta, non donna di province, ma bordello! Si vede che già allora…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...